Quando ho iniziato per scherzo a pubblicare le mie “ricette presto e sano” non avevo ancora in mente di farle poi convogliare su un blog.

Siete stati voi lettori a darmi l’idea, e più di ogni altra cosa mi avete spinto a riflettere su quali fossero le caratteristiche che accomunavano tutti i piatti che postavo.

Ecco quindi che è nato la “G(i)ustoConGusto Philosophy“, facilmente riassumibile in 3 punti salienti:

  1. piatti ricchi di nutrienti utili e sani
  2. gusto appetibile a chiunque, anche ai non “fitness maniaci”
  3. tempo rapido di preparazione – entro i 20′ effettivi, con la possibilità di utilizzare eventuali tempi “morti” per fare altro

Questa volta voglio parlare della base della base.

Ovvero:

cosa si può fare per avere ogni giorno 3-5 pasti pronti e non trovarsi nella fatidica e nefasta situazione “non ho nulla di pronto, quindi metto in bocca la prima cosa che capita“?

Vi mostro in maniera davvero banale quello che faccio 2 volte a settimana. Due volte: il minimo operativo cui si può ridurre il vostro sforzo di base per cambiare in meglio le vostre abitudini alimentari è di 2 volte, situazioni in cui dovete cucinare/preparare/organizzare il cibo della vostra settimana.

Per rendere le cose ancora più semplici faccio un esempio legato a poca varietà, ma potete moltiplicare per “N” i cibi oggetto del nostro discorso nutrizionale.

Nelle foto ci sono gli elementi base per avere pasti bilanciati e ricchi di nutrienti sani ed utili, quello che in gergo chiamiamo “mangiare in modo sano”:

 

  • riso integrale – cotto nell’acqua mineralizzata ricavata dalle verdure cotte al vaporeriso-integrale
  • verdure miste cotte – bietola, cavolo nero, carote
    verdure-miste-cotte
  • pesce – salmone
    pesce-salmone
  • carne – pollo
    carne-pollo
  • uova – una frittata di albumi e uova intere
    uova-frittata
  • frutta secca oleosa – mandorle
    frutta-secca-mandorle

Cosa me ne faccio di tutto questo cibo? Lo preparo come base per utilizzi successivi.

Mi organizzo.

 

FASE ALPHA

a- lo divido in porzioni delle dimensioni adatte a 1 o 2 o 3 persone – dipende da quanti in famiglia lo mangeranno o chi sarà a portarselo in giro;

b- decido quando lo mangerò o lo mangeremo;

c- in base a b, sistemo nel surgelatore le porzioni che saranno utilizzate oltre i 2-3 giorni e in frigo quelle che andranno usate nell’immediato;

d- con la frutta secca, preparo dei pacchettini da 30 mandorle circa che mi seguiranno nei miei spostamenti e mi daranno modo di avere sempre un break sano e pronto.

 

FASE BETA

a- mangio il cibo che ho preparato così com’è, molto frugale e semplice, aggiungendo solo olio di oliva e/o spezie, perchè a me piacciono i sapori naturali e neutri;

b- lo elaboro un pochino pensando a chi lo condividerà con me: alcuni esempi basati sui cibi delle foto.

  • aggiungo pesto senza aglio (solo perchè io sono allergica) al riso;
  • oppure tiro in padella le verdure con un filo di olio d’oliva e passata fresca di pomodoro;
  • oppure rosolo appena le cosce di pollo (a cui tolgo la pelle al momento del consumo) con rosmarino e zucchine fresche tagliate espresse;
  • oppure aggiungo un velo di grana alla frittata e la riscaldo per farlo fondere.

Fatto!

Avere abitudini sane, e quindi anche una vita alimentare sana, è un’abitudine che deriva da 2 fattori: la scelta di volerlo fare e la tua organizzazione. Cucinare 2 volte a settimana è il minimo impegno che ti è richiesto.

Ora non hai più scuse: puoi cominciare ADESSO  a pianificare i pasti della tua settimana e a porre le basi per una salute migliore!

 

Vuoi imparare ad ottimizzare il tuo tempo e ad acquisire abitudini più salutari? Sarannno le basi per una vita più equilibrata. Contattami!

[contact-form-7 id=”1494″ title=”Services contact”]

 

PER TE SUL MIO BLOG: 

G(i)ustoConGusto è diviso in sezioni per aiutarti a trovare in poco tempo ciò che stai cercando: visitale!

 

 
TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO SUBITO!