15
aprile 2019

“Non dimagrisco perché sono di costituzione grossa”

(tempo di lettura: 8 minuti)

 

“Non dimagrisco perché sono di costituzione grossa”

Per prima cosa, lei mi aveva detto questo, e aveva sottolineato che non otteneva i risultati che voleva per ragioni che NON erano dipendenti da lei. Ed era sincera: nel senso che non stava mentendo a me, ma a se stessa. In realtà non sapeva nemmeno di mentirsi, ma io sapevo che parte del lavoro da fare sarebbe stato – appunto – incentrato sulla consapevolezza. La consapevolezza di essere sempre responsabili dei propri risultati, in parte o in toto.

 

LE PREMESSE

La ragazza di cui parlo in questo articolo ha quella che in tecnichese si definisce “struttura ginoide”:

  • fianchi ad anfora – in greco γυνη´ (giné ) significa donna e la donna antropologicamente ha i fianchi più ampi per accogliere la maternità;
  • cosce e glutei soggetti ad accumulo – le riserve energetiche che, in caso di emergenza, devono poter accudire la crescita del feto;
  • predisposizione alla cellulite – i recettori degli estrogeni, gli ormoni che supportano la gravidanza, si assicurano che le riserve di grasso vadano proprio nella zona inferiore del corpo per garantire vita al nascituro;
  • eventuale petto prosperoso – per assicurare nutrimento al bambino dopo la nascita. E’ frequente tuttavia che donne ginoidi non abbiano un seno grande;
  • eventuale punto vita stretto – la struttura a clessidra accentua l’attenzione su fianchi e glutei importanti.

Ebbene, ora mi dirai:

“Visto che abbiamo abbandonato da tempo le caverne e il pericolo di far morire di fame il nasciuturo è scongiurato,
perché devo tenermi il culone?”.

Hai ragione, non fa una piega. Se non che le nostre basi primordiali e genetiche non sono sovvertite – non del tutto, per ora! – dall’avvento di mille innovazioni che al tempo delle caverne non c’erano.

Per cui, fino a prova contraria, le donne si dividono grosso modo in:

  1. ginoidi  – accumulo sulla parte inferiore ed eventuale seno abbondante
  2. androidi – accumulo sulla parte superiore
  3. linfatiche – grasso abbondante e diffuso
  4. mesomorfe – grasso  distribuito in modo equilibrato sopra e sotto
  5. ectomorfe – grasso essenziale e  globalmente scarso 

 

LE CONVINZIONI

La signorina delle foto aveva tutto un suo arsenale di ottime ragioni per essere “un caso unico e irripetibile, senza speranza”. Ora so che ti sconvolgerò ma…TUTTI NOI crediamo di essere casi speciali. TUTTI. E a nessuno piace essere assimilabile agli altri, anche nel caso in cui questo porti dei vantaggi. No no no: meglio avere una sfiga speciale, essere unici nella difficoltà e coltivare in modo malsano il proprio ego.

Questo processo non è né volontario né consapevole, ma è reversibile: ovvero, chiunque abbia avuto sino ad un certo momento la brillante scusa di essere “più peggio” di tutti, può cambiare idea e anche risultati.

Questa ragazza ha dovuto deporre diverse convinzioni. Ti elenco le più significative, quelle che la avevano davvero bloccata e sottratta al cambiamento:

  •  corro tutti i giorni, faccio cardio, brucio, quindi posso mangiare di più e aspettarmi di dimagrire;
  • mangio “pulito”, verdure, frutta, cereali, carne e pesce di qualità: questo basta e avanza per dimagrire, le quantità non sono significative;
  • se faccio già “tutto” ma non dimagrisco, vuol proprio dire che io sono destinata a essere così, è la costituzione: io sono di costituzione grossa!

 

LE NUOVE AZIONI

La prima cosa che dico a chiunque mi contatta per avere il mio aiuto è: 

“Tutto ciò che dipende dalle tue azioni è sotto la tua responsabilità”

Quindi, il destino lo lasciamo a Nostradamus. Perché anche nei casi in cui si sia una malattia, le tue azioni possono SEMPRE avere un impatto: piccolo o grandissimo, ma sempre dipendente da te. Facciamo questo esempio: un cancro è una malattia terribile e il fatto di esserne portatori è una tragedia. MA il modo in cui si reagisce a questo evento può essere diverso. Le azioni che si compiono per combatter ela malattia, sul piano sia fisico che emotivo, possono fare la differenza nella qualità della vita di chi lo subisce, anche se questa vita fosse circoscritta a pochi mesi.

 

Ho voluto fare un esempio forte ed estremo per metterti in un direzione bene precisa: quella della riflessione.

Quante volte hai pensato davvero al fatto che ogni giorno, ogni ora, ogni minuto, le tue azioni influenzano la qualità della tua vita?

Se non lo hai mai fatto, è il momento per farlo.

La ragazza che vedi in queste foto lo ha fatto. Non le sono bastati 2 giorni, ma le sono serviti 21 mesi. Il suo cammino è stato progressivo, consapevole e proficuo, perché tutti i grandi cambiamenti non avvengono in una notte. La persona sulla sinistra è diventata la persona sulla destra attraverso una trasformazione profonda che si è riflettuta sull’aspetto. Una trasformazione che si sta consolidando giorno dopo giorno.

 

 

LA GRATITUDINE 

Ti lascio con la testimonianza che mi ha scritta. L’ho letta dopo parecchi giorni che l’avevo ricevuta perché volevo godermi questo regalo speciale. Ho una vita molto intensa, spesso frenetica, ma non per questo rinuncio a momenti di lentezza in cui stare sulle cose che sono profondamente importanti. La gratitudine è un dono prezioso quanto un diamante. E tali sono queste parole, che sono ricambiate dall’emozione grande con cui mi hanno riempito il cuore.

“Non ti avevo riconosciuta!” E per fortuna, aggiungo io!

 

Ecco, questo dice tutto.

Questo racconta il mio ultimo anno e mezzo.

Questo racconta me e Giovanna.

Nessun’altra frase racchiude meglio quello che mi è successo. O meglio, che IO ho fatto accadere.

Ma andiamo con ordine.

Quando ho “incontrato” Giovanna non sapevo COSA stessi esattamente cercando. Non dico che non mi piacessi, per (s)fortuna , ho sempre avuto un buon rapporto con me stessa, forse perché era il riflesso di quello che percepivo negli altri.

Solo con il tempo ho realizzato quello che mi era successo, con il tempo ho messo a fuoco.

Ho passato gli ultimi 9 anni costruendomi una corazza fisica, uno scudo reale che proteggesse il mio io emotivo. Poi è scattato qualcosa, forse non avevo più bisogno di proteggermi fisicamente dal mondo.

Ed è a questo punto che Giovanna è “apparsa” sul mio cammino.

Quando l’allievo è pronto, il maestro appare.

Così mi hanno detto qualche tempo fa, e ora ne capisco il senso. Mi sono affidata a lei, non senza qualche remora e titubanza iniziale sia chiaro, mi suonava strano una consulenza efficace a distanza, ma ho ascoltato la vocina nella testa che diceva, almeno provaci! Ho capito di aver scelto bene, quando alla fine del primo percorso la reazione delle persone era “accidenti! Hai proprio cambiato forma!”

Quello con Giovanna è (stato) un percorso lungo, tortuoso, fatto di cadute, di bacchettate sulle mani, ma anche di parole dolci, di incoraggiamento e di una sua (per me incredibile) incrollabile fiducia nel fatto che ci fosse qualcosa da “scoprire”. Sono tante le cose che ho imparato in questo percorso: la prima, che TUTTO dipende da ME, da nessun altro. Giovanna è un insegnante preparata, competente, aggiornata, ma senza la MIA volontà nulla sarebbe stato possibile. La seconda, che mi posso piacere ancora di più, ogni giorno di più. La terza, la sostenibilità sulla lunga distanza, non come forma spot.

Non smetterò MAI di ringraziare Giovanna, non (solo) per la consulenza atletica, ma per aver VISTO dentro la corazza, per aver CAPITO che quella corazza non mi serviva più e per aver TROVATO il modo di spogliarmi di quella corazza e permettere all’Anto che ci si era nascosta dentro, di “uscire a riveder le stelle”.

 

Solo questo.

Grazie Maestro.

 

 

 

 

Se ti senti pronta/o per cambiare, e raggiungere l’equilibro psicofisico che da sempre ricerchi,
rivolgiti a chi ha già ottenuto risultati concreti,
sia su di sè che su tantissime altre persone.
Io posso aiutarti.
Contattami compilando il form qui sotto!
oppure scrivi a
giovannaventura@giovannaventura.com

Il tuo nome *

Il tuo indirizzo email *

Il tuo numero di telefono (facoltativo)

Oggetto

Messaggio

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy policy.

 
PER TE SUL MIO BLOG:

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo subito! Nella sezione Allenamento, troverai altre informazioni con cui arricchire le tue conoscenze!

Se senti che è arrivato anche il momento per cambiare, nella sezione Motivazione potrai trovare altre letture interessanti 😉

Se vuoi iniziare a muoverti, anche senza una palestra o attrezzi a tua disposizione, dai un’occhiata alla sezioni No excuses workouts!

Infine, se vuoi idee per un’alimentazione ricca e appagante, che diventi parte di uno stile di vita sostenibile, dai un’occhiata a G(i)usto Con Gusto 😉

 
SEI MAMMA? GUARDA IL MIO SITO DEDICATO AL MONDO DELLA MATERNITA’, fitmominaction.com :

Fitmominaction è un programma di allenamento e crescita personale, è la tua chiave per diventare la donna e la mamma che vuoi essere.

 
CERCAMI SU FACEBOOK E INSTAGRAM:

 ‪#‎fitmom‬ ‪#‎fitmominaction‬ ‪#‎beyourbestforgettherest‬ ‪#‎trainwithbrain‬ #yesyoucan

 
TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO SUBITO!

 

Share this...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest
Contrassegnati con: , , , , , , , , , , , , , , , ,
Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *